La “lampada” italiana che stampa in 3D: ecco dove acquistarla

La “lampada” italiana che stampa in 3D: ecco dove acquistarla

Autore: Marco Paretti
Nasce a Torino da uno spin-off del Politecnico e sarà venduta sotto la Mole e a Milano: si chiama Q3d ed è la prima stampante 3D pensata per il grande pubblico e, di conseguenza, caratterizzata da un prezzo accessibile di soli 100 euro. È stata realizzata da Politronica, un’azienda nata nel 2009 da uno spin-off del Politecnico, ed è in grado di stampare oggetti di piccole dimensioni e “riciclarsi” come lampada da tavolo. Sarà venduta nei negozi della catena Tiger di Torino e Milano a partire dall’Epifania, insieme alle cartucce necessarie per la stampa 3D e ai progetti con gli oggetti da stampare.

Il prezzo è di 100 euro e sarò disponibile su ordinazione a partire dal prossimo 6 gennaio in tutti i negozi di Torino e Milano della catena Tiger. “Presto sarà distribuita anche in altri negozi” spiegano gli inventori. “Si tratta del primo oggetto completamente prodotto da una fabbrica 4.0. Ci sono istruzioni e pezzi da unire, ma è facile come il Meccano, così potranno costruirla anche i più piccoli. L’estetica della lampada si ispira al lavoro dell’artista statunitense Alexander Calder. La novità più grande di Q3d è la tecnica di stampa che le permette di essere anche una lampada da tavolo. Il materiale stampato non è plastica fusa, ma una resina polimerica che s’indurisce con la luce bianca emessa da una normale lampadina a Led, cioè quella installata per far luce”. La dimensione massima degli oggetti realizzabili attraverso Q3d è di 8 centimetri per 12 centimetri: il processo avviene sfruttando …
Link alla FONTE